QUASI 800 PERSONE NEL WEEKEND DEDICATO AL CONTEMPORANEO AL MATA

OLTRE 8000 I VISITATORI DA INIZIO MOSTRA

Anche il Mata di Modena ha aderito sabato 10 ottobre alla Undicesima Giornata Nazionale del Contemporaneo promossa da AMACI (Associazione Musei d'Arte Contemporanea Italiani).

In questa occasione oltre 500 persone hanno visitato la mostra "Il Manichino della storia. L'arte dopo le costruzioni della critica e della cultura" approfittando dell'ingresso gratuito e delle visite guidate che di consueto sono organizzate nel weekend. Domenica 11 ottobre 239 visitatori hanno completato il quadro delle presenze del fine settimana.

Successo anche a Palazzo Santa Margherita e alla Palazzina dei Giardini per la mostra dedicata a Daniel Spoerri e al Foro Borario con “Fotografia Contemporanea dall'Europa nord-occidentale” organizzata da Fondazione Fotografia.
Complessivamente sono oltre 8000 i vistatori della mostra allestita nel nuovo spazio culturale alla ex Manifattura Tabacchi. Curata da Richard Milazzo, allestita fino al prossimo 31 gennaio, presenta 88 capolavori, tra dipinti, sculture, fotografie e installazioni, provenienti quasi totalmente da collezioni private del territorio, realizzati fra gli anni Ottanta e i nostri giorni da quarantotto protagonisti della scena artistica internazionale degli ultimi decenni. A queste opere si aggiungono tre sculture collocate all'esterno: la fontana di Enzo Cucchi "L'idolo della voglia" del 1992, “Il cavallo di Modena” di Mimmo Paladino, fusione in bronzo realizzata per questo evento, e il bronzo di Sandro Chia “Solitario” (1988).

All'evento si accompagna un catalogo, (Franco Cosimo Panini Editore, Modena), bilingue, che, oltre al testo critico del curatore, presenta circa trecento riproduzioni a colori e in bianco e nero, le biografie degli artisti presenti e l'elenco delle opere in mostra. Il catalogo, che ha un prezzo di copertina di 59.00 €, sarà in vendita in mostra a € 55.00.

Ilmostra 0596.jpg foto Guerzoni.RID